Now Reading
Come emulare il GameCube su pc con l’emulatore Dolphin
0

Come emulare il GameCube su pc con l’emulatore Dolphin

by adminMag 18, 2018

Il Nintendo Gamecube, a causa di un rilascio sul mercato troppo tardivo rispetto alla concorrenza di Sony e Microsoft e alla mancanza di un lettore dvd integrato, è stata una delle console di casa Nintendo di minor successo di sempre (battuta dalla WiiU), soprattutto nei mercati europei e americani.

Ciò non toglie che in realtà offrisse un parco giochi di tutto rispetto, con titoli esclusivi di grande spessore non solo appartenenti al classico mondo Nintendo, è che offrisse delle prestazioni grafiche anche superiori alla Playstation 2, soprattutto grazie ad un antialising effettuato mediante hardware (senza appesantire il processore quindi) e ad una gestione migliore della compressione delle texture (presente sulla Xbox ma non sulla console di Sony).

Se siete tra coloro che non posseggono la console originale (non è così difficile trovarne una comunque) e volete lo stesso provare alcuni dei suoi titoli migliori, potete utilizzare l’emulatore Dolphin installabile sul vostro pc di casa.

Perchè utilizzare Dolphin?

Dolphin è attualmente il miglior emulatore per Gamecube che potete trovare e installare su pc. Questo per vari vari motivi che vi elenco di seguito:

  1. se il vostro sistema ha un potenza hardware adeguata, potete lanciare i giochi con una risoluzione decisamente superiore a quella originale. In particolare i giochi Gamecube andavano a massimo 480p con aspect ratio 3:4, ora con i giusti settaggi non avrete problemi a visualizzarli a tutto schermo in full Hd. Volendo si possono raggiungere anche i 60fps e utilizzare una risoluzione in 4K, ma in questo caso il vostro pc deve essere veramente potente.
  2. i giochi vengono caricati in modo molto più veloce rispetto alla console originale
  3. esistono pack di texture nuove da applicare alle vostre ISO per rendere i giochi visivamente più belli
  4. potete giocare a tutti i giochi, siano essi PAL o NTSC
  5. potete utilizzare qualsiasi pad in vostro possesso, compreso quello per Xbox360 o anche quello originale GameCube, a patto di comprare un adattatore usb apposito.
  6. è disponibile sia per Windows che per MacOs
  7. la community di questo emulatore è molto attiva e sono rilasciati spesso aggiornamenti per correggere bug o migliorare le performance

Segnaliamo inoltre che Dolphin è in grado di emulare anche la console Wii ma date le differenze di impostazione, soprattutto per quanto riguarda il pad che necessità di un sensore Bluetooth, non tratteremo questo aspetto in questa guida.

I requisiti hardware per utilizzare Dolphin

Il Nintendo Gamecube appartiene alla generazione delle console a 128bit ed è stata rilasciata ormai ben 16 anni fa; nonostante ciò è richiesto un pc sufficientemente potente per essere emulato e per potersi godere tutti i vantaggi che offre.

I requisiti minimi indicati dagli sviluppatori sono:

  • OS: Windows 7 (o superiore) a 64bit, Linux or macOS (10.10 Yosemite o superiore). Fate attenzione perchè i sistemi a 32bit non sono supportati.
  • Processore: necessaria una CPU che supporti SSE2. E’ fortemente raccomandato almeno un processore dual core  a 3GHz, non più vecchio di quelli prodotti nel 2009. I modelli I5 e I7 vanno bene, così come i Ryzen di AMD
  • Scheda grafica: necessaria una scheda grafica che supporti almeno le Direct3D10 e le OpenGl 3.  Molto meglio se ne possedete una con supportoa a Direct 11 e OpenGl 4
  • Ram: 2 Gb (la velocità  della ram non influenza più di tanto le performance)

Sebbene con una configurazione così descritta dovreste riuscire a giocare, è decisamente meglio puntare a qualcosa di più performante per evitare glitch vari e possibili lag dovuti ad una latenza del processore non ottimale.

Il pc con cui abbiamo effettuato la nostra prova, senza avere problemi di sorta, ha la seguente configurazione che potete prendere da esempio:

  • OS: Windows 8.1 a 64bit
  • Processore: Intel i5-6600K 3.5 GHz
  • Scheda Grafica: Geforce GTX 1060 6GB
  • Ram: 16 Gb

Come configurare al meglio Dolphin

Per prima cosa scaricate l’emulatore dal sito ufficiale, selezionando quello relativo al vostro sistema operativo, è installatelo. Attualmente l’ultima versione stabile e testata è la 5.0

Andiamo ora a configurare tutte le opzioni che vi permetteranno di emulare dignitosamente i giochi Gamecube tenendo presente che le impostazioni di default vanno bene per la quasi totalità dei giochi e se non cercate delle prestazioni extra potete benissimo non cambiare nulla.

Avviate Dolphin e vi si presenterà una schermata, perfettamente tradotta in Italiano, in cui andare a configurare l’emulatore. Ecco quindi le impostazioni da scegliere e che, nella nostra prova, hanno reso l’esperienza di gioco quasi perfetta.

  • Configurazione —>Generale —> Abilita Dual Core: questo opzione va sempre attivata in quanto permette al sistema di sfruttare il secondo core del vostro processore aumentando molto la velocità di emulazione. Esistono solamente alcuni titolo in cui invece dovrete disabilitarla in quanto crea problemi; tra i più noti ci sono Baroque, Baiten Kaitos: Eternal Wings and the Lost Ocean, Castlevania: The Adventure ReBirth, Eternal Darkness: Sanity’s Requiem, Skies of Arcadia Legends, Paper Mario e altri che potete trovare a questo link.
  • Configurazione —>Generale —> Limite Velocità: da lasciare sempre a 100%. Questa opzione permette di cambiare la velocità del gioco che avete avviato ma ovviamente lanciarlo a 200% raddoppia la velocità di tutto quello che succede sullo schermo. Nel caso vogliate, in un momento preciso del gioco, aumentare la velocità e ottenere una sorta di effetto “skip” potete tener premuto il tasto TAB.
  • Configurazione —>Generale —>CPU Emulator Engine: selezionate sempre  “Ricompilatore JIT”. Sinceramente con gli altri ricompilatori non siamo riusciti a far funzionare nessun gioco testato quindi non capiamo l’utilità di fornire questa scelta.
  • Configurazione—>Audio—>DSP Emulator Engine: originariamente il Gamecube era dotato di un processore a parte per la gestione dell’audio, chiamato appunto DSP. In questo tab dobbiamo settare come questo processore debba essere emulato. La scelta migliore è quella di default “Emulazione DSP HLE” in quanto è stata creata studiando i dati del DPS originale e non da problemi con quasi nessun gioco.
  • Configurazione—>Audio—>Impostazioni motore: in questa sezione sceglierete quali motore audio deve usare il vostro emulatore per riprodurre i suoni dei giochi Gamecube. La scelta migliore è OpenAl perchè, oltre ad essere più veloce, permette anche di settare la latenza, cosa che vi permetterà di evitare fastidiosi effeti gracchianti in molti giochi (settatela a 20 e andatela ad aumentare o diminuire da gioco a gioco)
  • Configurazione—> Gamecube—> Lingua di sistema: impostate italiano per avere il nostro idioma come lingua nelle schermate emulate del Gamecube
  • Configurazione—> Gamecube—>Ignora lingua su giochi NTSC: non spuntate mai questa casella a meno che non abbiate trovato e caricato una traduzione amatoriale per giochi giapponesi che non sono mai stati esportati in versione Pal
  • Configurazione —> Percorsi—-> Directory ISO: selezionate la cartella in cui inserirete le vostre ISO. Così facendo Dolphin caricherà in automatico, ad ogni avvio, un elenco aggiornato della vostra libreria di giochi.
  • Configurazione —> Avanzate—> Opzioni CPU: se il vostro processore ve lo consente, spuntate l’opzione “Abilita override della CPU” e lasciate come valore 100%. Questo vi permetterà di avere una miglior resa grafica perchè di fatto state overcloccando la cpu emulata (e non quella del vostro pc come in molti credono). Come scritto anche nelle informazioni presenti in questo specifico tab non aumentare troppo il valore altrimenti avrete sicuramente dei fastidiosi glitch grafici, al massimo spingetevi sino ad un 130%.

Per ora abbiamo settato solamente i valori base, che comunque gestiscono buona parte del funzionamento dell’emulatore e sono fondamentali per la corretta visualizzazione dei giochi. Spingiamoci ora un pò oltre e approfondiamo le impostazioni video avanzate.

  • Video —> Generale —> Motore: con questa opzione andate a scegliere quale libreria grafica utilizzerete per emulare la grafica dei giochi Gamecube. Potete scegliere tra le OpenGl o le Directx 11. Nelle ultime versioni, soprattutto se utilizzate windows, è assolutamente consigliato utilizzare le DirectX ma nel caso qualche gioco dovesse comportarsi stranamente provatelo anche con le OpenGl.
  • Video —> Generale —> Aspetto: per avere dei miglioramenti visivi rispetto alla grafica originale, spuntate sia V-Sync che usa a schermo intero. Dopodichè selezionate come risoluzione quella nativa del vostro schermo e come Aspect Ratio 16:9. Nel caso il vostro processore non fosse abbastanza potente e i giochi andassero a scatti, sacrificate come prima cosa il V-Sync e solo in seguito la risoluzione.
  • Video—> Miglioramenti—> Risoluzione interna: con questa opzione settate la risoluzione dei giochi (che è diversa da quella dello schermo). Di default è settato il valore a cui giravano originariamente i titoli Gc quindi se vogliamo avere una resa grafica migliore e più attuale dobbiamo alzare questo valore. Se il tuo schermo supporta una risoluzione siano ai 1080p è inutile andare oltre il 3X.
  • Video—> Miglioramenti—> Anti Alising e Filtro Anisotropico: insieme alla risoluzione interna, sono i valori che maggiormente influiscono sul rapporto qualità/velocità di un gioco. Il settaggio ideale dipende enormemente dal vostro hardware quindi è difficile dare delle indicazioni univoche ma impostando dei valori di Anti Alising: 2SSA e Filtro Anisotropico:2x non dovreste avere problemi
  • Video —> Hacks —->Salva le copie dell’EFB su texture: disabilitate questa opzione per velocizzare l’emulazione. Serve per sfruttare la vostra RAM per memorizzare alche texture e richiamarle più velocemente
  • Video —> Hacks —-> Cache Texture: per avere un’emulazione più rapida dovreste lasciare il regolatore spostato sulla destra ma nei nostri test questo ha prodotto diversi problemi con alcuni giochi con molto testo da leggere in quanto non avveniva un aggiornamento corretto delle texture; consigliamo quindi di regolarlo su sicura per rpg e avventure varie e su rapida per picchiaduro e sparatutto.

Tutte le voci che non abbiamo trattato possono essere lasciate come da impostazioni di defaul in quanto influiscono veramente poco sulla maggior parte dei giochi ed eventualmente sono necessarie solo per titoli specifici (a tal proposito eventualmente controllate nella sezione wiki di Dolphin che fornisce informazioni sui settaggi di ogni singolo gioco)

Caricare texture personalizzate per un gioco su Dolphin

Come scritto in precedenza uno degli aspetti più intriganti nell’utilizzare Dolphin è che potrete caricare delle texture pack aggiornate per la maggior parte dei titoli, andando a migliorare la resa grafica.

Per far ciò per prima cosa dovete scaricar le texture pack; il miglior modo è quello di fare una ricerca sul forum di Dolphin stesso e scoprire cosa è stato prodotto negli anni dalla community di modder (fidatevi potreste trovare texture che cambiano totalmente l’aspetto di un gioco).

Per avviare un gioco con texture custom dovete:

  • avviate Dolphin e nella schermata principale, quella che contiene l’elenco dei giochi per intenderci, cliccate col tasto destro del mouse sul titolo per cui volete caricare le texture personalizzate e selezionate la voce Proprietà –> Info —> ID Gioco  e copiate questo nome
  • ora andate su Documenti –> Dolphin Emulator —> Load—> Texture e create al suo interno una nuova cartella con il nome dell’ID Gioco precedentemente copiato
  • copiate le texture scaricate in questa nuova cartella
  • dentro Dolphin andate in Video —> Avanzate e spuntate la voce “Carica texture Personalizzate”

Al prossimo avvio del vostro gioco l’emulatore si occuperà in automatico di caricare queste nuove texture.

Come caricare codici Gecko nei giochi

Un codice Gecko serve per andare a cambiare alcuni valori in determinate parti di memoria e modificare quindi le informazioni li salvate; per esempio un cheater potrebbe scoprire dove viene memorizzata l’informazione relativa al numero di vite e, inserendo un codice appropriato, aggiungerne a piacimento.

In Dolphin i codici Gecko sono anche usati per ottimizzare la grafica quando si utilizza la modalità a tutto schermo, andando ad adattare le immagini e i colori alle nuove dimensioni.

Nel caso di problemi nel visualizzare un gioco a tutto schermo potete quindi provare ad inserire un codice  Gecko, che potete trovar facilmente all’interno del forum stesso di Dolphin, seguendo questi semplici passi:

  • andate in Configurazione —> Generale —> spuntate Abilita Trucchi in modo da permettere all’emulatore di caricare i cheat all’interno dei giochi
  • cliccate col destro sul titolo per cui avete recuperato il codice Gecko e cliccate su Proprietà
  • andate nel Tab “Codici Gecko” e cliccate sul bottone in fondo “Modifica Configurazione”
  • copiate nel file che si apre il codice che avete recuperato dal forum di Dolphin e salvate

Nello stesso modo potete aggiungere anche altri cheat che eventualmente abbiate trovato online

What's your reaction?
Lo amo
0%
Lo odio
0%
Interessante
0%
Bha
0%
About The Author
admin
Ciao e benvenuti sul portale di Retrogaming-Italia! Sono un videogiocatore e appassionato di console sin dal 1990, anno in cui mi regalarono il primo NES. Da allora non ho mai smesso e ora cerco di migliorare il panorama del retrogaming italiano

Leave a Response